Le colonne di Buren

auer camille, colonnes de buren

Camille Auer, Palais Royal, Parigi

Le colonne di Buren (Les Deux Plateaux) sono delle controverse installazioni artistiche nel Palazzo Reale (Palais-Royal) di Parigi. Si tratta si un’opera di alto impatto visivo composta da 260 colonne di forma ottagonale a strisce bianche e nere, di altezze diverse, che si contrappone alle colonne classiche del Palazzo. Questo contrasto non ha trovato apprezzamento unanime da parte dei francesi.

La colonne sono poi immerse in acqua sotto le griglie di scolo e hanno effetti di luce che ha creato nel passato qualche pèroblema di manutenzione.

Il Palais-Royal è stato costruito, tra il 1624 e il 1636, per volere del Cardinale Richelieu come residenza personale. Nel 1642, alla morte di Richelieu, il palazzò fu eriditato dal re Luigi XIII. Il palazzo fu poi al centro della vita politica e culturale francese come sede della famiglia reale e come luogo di ebventi importanti come avvenne durante la Rivoluzione Francese.

Oggi il Palazzo è sede dela Consiglio di Stato (il consulente del governo in materia giuridica e amministrativa)  e del Consiglio Costituzionale (che ha la funzione di controllo di legittimità costituzionale).

Daniel Buren è un pittore e scultore francese, nato nel 1938,  che a partire dagli anni 80′ ha abbandonato la pittura a favore di installazioni architettoniche permanenti.

In questa bella verticale acrobatica troviamo Camille Auer (@camisthenix), atleta francese e coach di verticali, che ringrazio per aver permesso di utilizzare le sue foto.

Thanks Camille to allowed us to use your beautiful picture.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...