Archivi categoria: singolo

Oltre il colle

Sarab_627,Oltre il Colle.png

Sara Belotti, Oltre il Colle, Bergamo

Oltre il Colle è un comune di circa mille abitanti in provincia di Bergamo (da cui dista circa una quarantina di chilometri). Si trova a oltre 1000 metri di altitudine die pressi del Colle di Zambia, e segna il confine tra la Val del Riso (diramazione della Val Seriana) e la Val Parina (valle laterale della Val Brembana). Fino al 1569 era una frazione della vicina Serina.

Il nome insolito (per un luogo abitato) è dovuto proprio al fatto che da entrambe le valli bisogna “superare un colle”.

Si trova in una bellissima conca protetta da quattro cime tutte tra i 2000 e i 2500 metri d’altitudine. Gli abitanti sono sempre stati – sin dal Medioevo – produttori di chiodi e di armi – grazie al ferro ottenuto dalle vicini miniere (lo stemma comunale ha infatti al suo interno il piccone del minatore).

Poco distante, ai piedi del Monte Arera, si trova la Cattedrale Vegetale, costruita secondo la tecnica dell’intreccio, con 5 navate, 42 colonne e quasi 2000 pali di abete. L’opera è dell’artista “ambientale” Giuliano Mauri.

Ecco un sito con informazioni e foto di Oltre il Colle.

In questa bella verticale tra i prati troviamo Sara Belotti (@sarab_627), giovanissima ginnasta lombarda che gareggia per l’ASD Hokkaido Primule di Garbagnate Milanese. Sara è un’appassionatissima di ginnastica e naturalmente di verticali. Grazie Sara per questa bella foto e per averci fatto scoprire questo luogo!

Annunci

Nella piccola Aaronsburg

Mccarthy Emily, aaronsburg, Pennsylvania

Emily McCarthy, Aaronsburg, Pennsylvania, Stati Uniti

Aaronsburg è una piccola località (circa 700 abitanti) nella contea di Centre (il cui capoluogo è Bellafonte) nello stato della Pennsylvania. La città fu fondata nel 1786 da Aaron Levy (il quale nel 1779 aveva comprato 334 ettari di terreno), un mercante ebreo, immigrato dall’Olanda, che si era originariamente stabilito lungo il fiume Susquehanna dove aprì uno store. La sua ambizione era farla diventare una grande città cosa, che per svariate ragioni (non ultima la carenza di acqua) non avvenne mai!

Aarronsburg può essere il luogo di partenza per visitare il Poe Paddy State Park, una piccola area di circa 10 ettari che prende il nome da due montagne (Poe e Paddy) che fu istituito nel 1938.

Ecco il sito ufficiale del parco.

In questa verticale molto tecnica e di precisione (da cui si evincono le grandi capacità di Emily) troviamo Emily Jayne McCarthy (@emily_mccarthy95), artista di circo (lavora con il Cirque Du Soleil), trapezista e acrobata, che ringrazio per avermi fatto usare le sue belle foto!

Thanks a lot Emily to allowed me to use your wonderful pictures!

Sul Gran Sasso d’Italia

Giuliani Nicholas, Corno Grande, Gran sasso d'Italia, 2912 metri

Nicolas Giuliani, Gran Sasso d’Italia, Teramo, Abruzzo

Il Gran Sasso d’Italia è il massiccio montuoso più alto degli Appennini (sfiora di poco i 3 mila metri, giungendo a 2912 metri) ed è interamente in Abruzzo tra le province di L’Aquila, Teramo e Pescara.

E’ compreso all’interno del Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga, che interessa tre regioni e 5 province per una superficie complessiva di 150 mila ettari. Ecco il sito ufficiale del parco.

Il Corno Grande – sulla cui vetta è stata scattata questa foto – è la cima più elevata del massiccio e la vista dall’alto è sicuramente unica e indimenticabile (nelle giornate limpide si possono vedere le coste della Croazia!). Arrivare su (attraverso la via normale con partenza da Campo Imperatore a 2130 metri) è un trekking faticoso (4 ore) con un dislivello di quasi 800 metri, ma la fatica viene ampiamente ricompensata dal paesaggio e poi dallo spettacolo.

In questa verticale in altitudine troviamo un amico di Verticali dal Mondo, Nicolas Giuliani (@nicolasgiuliani09), che da buon ginnasta oltre a crescere agli attrezzi si allena in ogni circostanza, anche con una impegnativa salita come questa! Grazie Nicholas per questa bella foto e naturalmente grazie a mamma Sabrina e papà Antonio! Alla prossima!

Nella Baia dei Sette Emiri

Samonhands, Baia dei 7 Emiri Cefalu

Samuele D’Alcantari, Baia dei Sette Emiri, Cefalu, Palermo, Sicilia

Cefalù è un comune di circa 15 mila abitanti nell’area metropolitana di Palermo (da cui dista però circa 70 chilometri) in Sicilia. E’ posizionato sulla costa ai piedi di un promontorio roccioso (Rocca di Cefalù). E’ un centro turistico-balneare di grande importanza per la Sicilia oltre che uno dei borghi più belli d’Italia.

Il nucleo medioevale giace proprio sotto la rocca ed è dominato dal suo maestoso duomo (Basilica Cattedrale della Trasfigurazione) costruito tra il  1131 e la fine del 1200, che dal 2015, assieme alle costruzioni arabo-normanne di Palermo e al Duomo di Monreale è stato inserito tra i Siti Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

A soli 7 chilometri dal centro cittadino – in contrada Mazzaforno – si trova la spiaggia Settefrati (spesso chiamata anche Baia dei Sette Emiri per la villa che porta questo nome), una baia circondata dal verde e caratterizzata da numeri scogli e alcuni faraglioni affioranti, in un mare cristallino e con un fondale ricco di vita. I sette scogli affioranti (che siano frati o emiri) danno il nome alla spiaggia!

Alla spiaggia si giunge solo a piedi attraverso un sentiero stretto e mal tenuto.

In questa bella verticale ad una mano al tramonto troviamo Samuele D’Alcantari (@samonhands), palermitano, ingegnere delle telecomunicazioni, atleta di acrobatica e insegnante di verticalismo. Tiene workshop e corsi in giro per il mondo. Potete trovare tutte le informazioni sui suoi corsi nel suo sito.

Ringrazio Samuele per aver condiviso questa bella immagine.

La Rimini del Montenegro

Linzi Upsidedown, Budva

Linzi, Budva, Montenegro

Budua (a volte scritto anche Budva) è una città della costa adriatica nel Montenegro con circa 20 mila abitanti. Si tratta di una località con una lunga storia, iniziata probabilmente già nel X secolo A.C. quando era nota come un emporio greco chiamato Buthoe. Conquistata prima dai romani e poi da veneziani (che la fortificarono durante gli oltre tre secoli che la ressero) e che hanno lasciato grandi segni della loro presenza. Nel 1797, alla caduta della Repubblica Veneziana, fu occupata dagli austriaci che la tennero fino alla nascita nel Regno di Jugoslavia (1918). Oggi sono molto evidenti i segni delle sua lunga storia.

Da alcuni anni Budva, anche grazie alle sue belle spiagge (ne sono censite una ventina nelle immediate vicinanze), è diventata una meta turistica di grande importanza, con tutti i significati, anche negativi che questa popolarità comporta. Crescono le strutture, crescono i luoghi del divertimento, cresce l’affollamento e con loro i prezzi (finora uno dei grandi vantaggi del nuovo turismo montenegrino). Già oggi Budva è chiamata la “Rimini del Montenegro”, che per qualcuno può essere una gran bella cosa, per altri una condanna.

In questa bella ed elegante verticale ritroviamo Linzi (@upside down_page), inglese che vive in Danimarca, con un passato nella ginnastica e un presente nello yoga. Su tutto una grande passione per i viaggi e per il mondo a testa in giù!

Thanks a lot Linzi to allowed me to use your very beautiful handstands pictures!

 

A Vieste

Rigamonti Fiodor, Vieste, Foggia (M).png

Rigamonti Fiodor, Vieste, Foggia

Vieste è una piccola città costiera adriatica (circa 14 mila abitanti) nel Gargano,  in provincia di Foggia in Puglia. Situata proprio sulla parte più estrema (orientale) del Gargano, su di un costone roccioso a picco sul mare è una stazione turistica molto conosciuta e frequentata che comunque è anche “abitata” durante l’inverno (contrariamente ad altre località balneari).

E’ una località con origini molto antiche – probabilmente abitata dal Paleolitico – grazie ad un terreno fertile, ad una pozione riparata e alla presenza di acqua. In epoca più recente è stata un centro agricolo e un porto di pesca.

Oggi con le sue casette bianche (che ricordano un pò la Grecia), i vicoli stretti, i suoi belvederi che guardano il mare e le sue spiagge (quelle vicine al centro, come la conosciutissima Pizzomunno coon il suo monolite bianco e quelle poco lontane come Cala Molinella) la rendono sicuramente una delle perle del Gargano e luogo ideale da dove partire per esplorare uno tra i  luoghi più belli d’Italia.

In questa verticale sugli scogli, un pò arcata, troviamo Fiodor Rigamonti, atleta calistenico e infermiere nella vita, con una passione autentica per le verticali, che ringrazio per il suo contributo a Verticali dal Mondo!

Grazie Fiodor!

A Lefkada

Ana (Serbia), Lefkada, Serbia, 8 anni (Cramen D'Ambra), WA

Ana, Lefkada, Grecia

Lefkada (in italiano Leucade o secondo i veneziani Santa Maura) è una delle isole Ionie della Grecia. Si tratta di un’isola situata a nord di Cefalonia di circa 335 chilometri quadrati con circa 30 mila residenti. L’isola è separata solo uno cinquantina di metri dal continente ed infatti è raggiungibile da un ponte mobile.

Il suo nome deriva da Leucas per le sue scogliere bianche a picco sul mare che oggi offrono – sul lato orientale dell’isola – stupende spiagge e mare di un azzurro inteso per gli effetti dello “sbriciolamento” (quando non delle vere e proprie frane) delle scogliere che riempiono il fondale di carbonato di calcio. Tra le spiagge più conosciute e dove l’effetto “scogliera e mare” è più evidente vi è Porto Katsiki (lo spettacolo è veramente straordinario!) , dove secondo la leggenda la poetessa Saffo, si suicidò gettandosi in mare.

Lefkada è un’isola molto viva, con differenti paesaggi e un centro cittadino molto frequentato e con grandi opportunità di divertimento. Come tutte le isole a cui viene a mancare – a causa del ponte – la sua connotazione geografica originale, forse perde un pò di fascino.

In questa verticale in spiaggia e su di un manto di poseidonia, troviamo Ana, giovanissima ginnasta serba di 8 anni, la cui foto mi è stata inviata dall’amica Carmen, autrice della foto.

Grazie Ana, e grazie Carmen!